INWARD e il No Profit

INWARD e il No Profit

Creatività urbana e associazioni, comunità, territori, educazione, partecipazione.

L’associazione culturale Arteteca da cui è scaturito INWARD si è costituita nell’aprile del 2004. Sin da allora, la nostra attenzione verso il mondo no profit è stata sempre alta, sia perché era un mondo per noi nuovo sia perché, pure se attraverso altri enti e con altre forme, ha rappresentato gran parte del nostro ambito operativo. A fine 2007, iniziammo quindi a redigere un censimento delle associazioni italiane che operavano nel nostro stesso campo perché sentivamo che qualcosa stava cambiando, ricevendo sempre più frequentemente notizie di realtà analoghe che andavano a costituirsi o che già lo erano. Nel 2009 eravamo a Pontedera, in occasione della jam CMYK, e molti dei nostri amici writers che avevamo interpellato durante la nostra ricerca erano presenti e tanti di essi facevano parte o avevano fondato un’associazione. Con grande sorpresa, scoprimmo che quasi tutti ignoravano, gli uni degli altri, l’appartenenza ad associazioni e che nessuno aveva un quadro chiaro e completo della scena italiana.

A fine 2008, in verità, avevamo già presentato una fotografia dello stato della street art in Italia, associazioni incluse, al Ministro della Gioventù On. Giorgia Meloni, incontrata a seguito dell’evento W3 a Roma, ma fu solo a Pontedera che ci rendemmo conto della necessità di un network che mettesse insieme operativamente le varie realtà. Fu allora che coniammo l’espressione ACU Associazioni per la Creatività Urbana, per designare la particolarità di questi enti, e che avemmo l’idea di DoTheWriting!, campagna di sensibilizzazione sul tema, la cui prima tappa fu organizzata a Napoli nel 2009.

Organizzammo l’incontro durante Galassia Gutenberg. Ci tornavamo, dopo sei anni, in tutt’altra veste, e facemmo coincidere questa prima firma ed il lancio stesso della campagna nazionale con la presentazione della sesta ristampa del volume Style. Writing from the Underground che finanziammo a Stampa Alternativa / Nuovi Equilibri. L’incontro avvenne in una sala conferenze della Stazione Marittima di Napoli, con oltre 150 posti tutti occupati. Le ACU invitate alla firma di mutuo riconoscimento, intesa di collaborazione e manifestazione d’interesse per un Tavolo tecnico sulla creatività urbana, che poi fu creato presso il CNEL, furono Bereshit, 400ml e Thinks, che da allora hanno intrapreso una serie di collaborazioni continuate fino agli anni più recenti, come anche per il bus dipinto per l’Off The Wall Festival di Vans nel 2014.

A quel tempo stavamo lavorando alla stesura di un programma di creatività urbana per il sociale che secondo noi mancava in Italia, inteso l’alto potenziale d’impatto degli interventi su territorio e comunità. Avevamo intenzione di sottoporlo alla Fondazione Vodafone Italia che, tra le tante linee di finanziamento, ne aveva una dedicata ai giovani ed una alle periferie urbane. Intorno al progetto che stavamo riflettendo volevamo aggregare tutti i partner con cui stavamo dialogando da anni. Riuscimmo dunque a mettere insieme il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la linea di trasporto pubblico regionale Circumvesuviana, la Curia di Napoli, le ACU locali, il CSV Centro Servizi per il Volontariato di Napoli, Amesci e molti altri soggetti. In particolare, Circumvesuviana ci offrì una sede in comodato d’uso, proprio all’interno di una stazione, che, unita ad altri finanziamenti che eravamo riusciti ad aggregare e alla rete di relazioni esistente, convinse la Fondazione a finanziare un progetto tanto sperimentale. Nasceva così CUNTO Creatività Urbana Napoli Territorio Orientale, primo progetto di creatività urbana per il sociale in Italia, molto articolato, che ci portava ad avere anche una sede operativa a Napoli Est, il Centro Territoriale per la Creatività Urbana, vicino al Vesuvio, che è poi il luogo originario dei fondatori di INWARD. In pratica, tornavamo a casa.

Il progetto era molto complesso, con una durata programmata di 18 mesi, da novembre 2010 ad aprile 2012, ma oggi è ancora attivo, avendo attratto nuovi finanziamenti e partner nel corso del tempo. Nel 2010, in sintesi, dopo le inaugurali mostre di Seen e Rae Martini, partì un corso di formazione al CSV per gli street artisti e gli operatori delle ACU che poterono così prepararsi sia ai laboratori che poi tennero a beneficio di ragazzi e giovani di Napoli Est, tra scuole, parrocchie e associazioni, sul valore sociale del loro operato, sia all’eventuale scrittura di progetti complessi come CUNTO. I laboratori furono 9 e ognuno di essi ha poi visto una murata realizzata a partire da una traccia collettiva proposta dai partecipanti intorno ad un tema pertinente il territorio; si è così andati a riqualificare piccole porzioni di quartiere attraverso immagini che rappresentavano i sogni, le speranze e anche le difficoltà dei ragazzi che quei luoghi li vivono. L’articolazione delle dinamiche di progetto, tra decine di partner e sottoazioni creative, sono ospitate sul portale.

Tra i partner, anche YAP Youth Action for Peace con cui ha elaborato, nel 2011, un campo di lavoro per la preparazione delle pareti da riqualificare, con giovani venuti da tutto il mondo per prendere parte al progetto sociale. Oltre a ciò, ben due training nel 2011 e nel 2012 nell’ambito di Youth in Action hanno portato in tutto una cinquantina di giovani europei operanti nel sociale a studiare CUNTO come modello da riflettere nei rispettivi Paesi. Altro partner coinvolto Ad Est dell’Equatore, piccola ma dinamica casa editrice con sede sempre a Ponticelli, lo stesso quartiere del nostro Centro Territoriale: con loro nel 2012 abbiamo prodotto Una mattina d’Est, un libro che reca la firma di Rosario Cunto, nome-multiplo dentro il quale sono nel tempo andati a convergere tutti i giovani talenti della periferia che hanno animato il processo di social naming sotteso a CUNTO. Il racconto in quattro capitoli è stato scritto da giovani scrittori del territorio che hanno visitato silenziosamente il progetto, arricchito da tavole del grande Sha One, tutor di alcuni laboratori, con collegamenti ai muri dipinti in periferia, e corretto dai ragazzi stessi prima di andare in stampa, per la massima aderenza al reale. Quale vita ora faccia Rosario Cunto, tra finzione e realtà, tra astrazione per oggettivare le criticità ed embodiment risolutivo delle stesse, possono dirlo il web e i social.

Nel 2012 realizziamo i bilanci sociali di Vodafone e Fondazione Vodafone Italia. In linea con il successo di CUNTO, dovendo fornire un’implementazione grafica al volume, il progetto prevede la creazione di opere di street art che interagiscano con persone ed ambiente: è ancora Sha One a guidare stavolta 5 ragazzi verso le realizzazioni. A fine progetto, questi stessi hanno beneficiato di borse di studio indirizzate alle attività creative desiderate, sempre nella logica di incentivare il potenziale talento oscurato dalle aspre condizioni di periferia, e così, ad esempio, Emanuele ha studiato chitarra elettrica e ora la insegna, Andrea ha seguito corsi di scrittura ed ora fa pratica di giornalismo e Davide ha realizzato il suo sogno di diventare produttore musicale e ora vive di suoni per le parole dei rapper. Nessuno dei tre ha lasciato la periferia.

In particolare, la prova di fine corso di Davide è stata la produzione di una base musicale, la cui qualità ha convinto i 10 rapper napoletani più famosi in Italia a cantarci sopra, creando il brano collettivo Rosario, nella struttura ideale di un rosario cristiano ponendo storie di gioia, dolore e gloria, e simboleggiando nella riqualificazione della periferia con la creatività urbana il percorso dei ragazzi che riescono a portare il proprio colore da dentro a fuori, senza soccombere nel grigio da fuori a dentro. Del brano è stato poi prodotto un video, in cui gli attori sono i rappresentanti delle organizzazioni partner di CUNTO e, in particolare, Luca Zeus40 Caputo, famoso writer italiano nato e cresciuto proprio a Napoli Est, appare in un cameo, nei panni di se stesso e in una evidente funzione di mentore, essendo stato proprio lui, con successo, il primo Rosario Cunto.

tutte le notizie


Dividiamo il nostro impegno nel settore No Profit tra decine di associazioni specializzate e organizzazioni sociali che premiano comunità, territori, educazione e partecipazione.

Galleria

 
"Venti e Correnti" di Gola Hundun (foto di Antonio Sena)
dal 19 mag, 2017
al 27 mag, 2017

“Venti e Correnti” di Gola Hundun

L’artista Gola Hundun ha portato la street art a Caserta con “Venti e Correnti”, opera di circa 400 metri…

Artisti

 

L’opera degli Orticanoodles a Napoli

La seconda delle dieci opere nate dalla collaborazione di INWARD con EAV – Ente Autonomo Volturno è “Ho bisogno…

Artisti

 
"Street Maths", l'intervento di Zeus40 presso la stazione di San Giovanni a Teduccio
dal 31 mag, 2017
al 01 giu, 2017

L’opera di Zeus40 a San Giovanni a Teduccio

La terza delle dieci opere nate dalla collaborazione di INWARD con EAV – Ente Autonomo Volturno è “Street Maths”,…

Artisti

 
nitti
dal 02 mag, 2017
al 15 giu, 2017

L’opera di Hope a Piano di Sorrento

La prima delle dieci opere nate dalla collaborazione di INWARD con EAV – Ente Autonomo Volturno è “Fluxus”, firmata…

Artisti

 
 
IMG_0879 (Copia)
23 giu, 2006

W3 per la BJCEM Extra

Il format W3 (nato come Writing al Cubo), ideato da INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana, è stato protagonista…

Artisti

 
W3_C.mmare_INWARD_4
24 set, 2006

W3 per la Festa di fine Estate

Il format W3 (nato come Writing al Cubo), ideato da INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana, ha incontrato gli…

Artisti

 
15
20 giu, 2015

W3 per la Giornata Internazionale del Rifugiato

INWARD ha stretto collaborazione con il GUS – Gruppo Umana Solidarietà per portare il format W3 al porto della Città di Ancona, per la Giornata Internazionale…

Sociale

 
22 mar, 2017

W3 a Milano per Nartist e il Gruppo Doimo

Il format W3 (nato: Writing al Cubo), ideato da INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana, ha incontrato l’industria e il collezionismo…

Aziende

 
 
 

L’opera degli Orticanoodles a Napoli

La seconda delle dieci opere nate dalla collaborazione di INWARD con EAV – Ente Autonomo Volturno è “Ho bisogno…

Artisti

 
"Street Maths", l'intervento di Zeus40 presso la stazione di San Giovanni a Teduccio
dal 31 mag 2017
al 01 giu 2017

L’opera di Zeus40 a San Giovanni a Teduccio

La terza delle dieci opere nate dalla collaborazione di INWARD con EAV – Ente Autonomo Volturno è “Street Maths”,…

Artisti

 
nitti
dal 02 mag 2017
al 15 giu 2017

L’opera di Hope a Piano di Sorrento

La prima delle dieci opere nate dalla collaborazione di INWARD con EAV – Ente Autonomo Volturno è “Fluxus”, firmata…

Artisti

 
IMG_0879 (Copia)
23 giu 2006

W3 per la BJCEM Extra

Il format W3 (nato come Writing al Cubo), ideato da INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana, è stato protagonista…

Artisti

 
 
W3_C.mmare_INWARD_4
24 set 2006

W3 per la Festa di fine Estate

Il format W3 (nato come Writing al Cubo), ideato da INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana, ha incontrato gli…

Artisti

 
INWARD_diego_jorit
dal 17 feb 2017
al 28 mar 2017

“Diego”: il murale più grande di Napoli Est firmato da Jorit

“Diego” di Jorit AGOch Dopo le opere Eduardo sulle serrande del Teatro San Ferdinando a Napoli, Ael nel Parco…

Artisti

 
Tavolo_esperti_INWARD_01
26 apr 2016

Tavolo Nazionale Esperti Street Art

Giunti al nostro decimo anno di attività e consapevoli di quanto sia necessario accompagnare lo sviluppo che la…

Inward

 
INWARD partecipa al convegno nazionale ''‪Street Art‬ nelle gallerie d’‪arte‬: le regole della ‪strada‬, le regole del ‪mercato‬'', progetto di Visioni Urbane
22 gen 2016

Convegno a Udine: Street Art‬ nelle gallerie d’‪arte‬: le regole della ‪strada‬, le regole del ‪mercato‬

Siamo ritornati nel Comune di Udine per il convegno nazionale ”Street Art nelle gallerie d’arte: le regole della…

Artisti

 
 
 
"Venti e Correnti" di Gola Hundun (foto di Antonio Sena)
dal 19 mag 2017
al 27 mag 2017

“Venti e Correnti” di Gola Hundun

L’artista Gola Hundun ha portato la street art a Caserta con “Venti e Correnti”, opera di circa 400 metri…

Artisti

 
22 mar 2017

W3 a Milano per Nartist e il Gruppo Doimo

Il format W3 (nato: Writing al Cubo), ideato da INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana, ha incontrato l’industria e il collezionismo…

Aziende

 
dal 27 nov 2015
al 10 gen 2016

Ceres e INWARD: mostra di Nosego presso la Galleria Varsi di Roma

In seguito alla mostra dello street artista Zedz, presentata a Torino da Square23 Gallery, la nostra collaborazione con…

Aziende

 
Calitri_Rosk&Loste_INWARD_1
dal 22 ott 2015
al 28 ott 2015

Il ”Don Chisciotte” di Rosk&Loste a Calitri, in Alta Irpinia

Abbiamo scelto il duo siciliano Rosk&Loste per un intervento a favore di un particolare produttore di vino, l’Azienda Agricola Zampaglione, storica presenza…

Aziende

 
 
Ceres_Rosk&Loste_INWARD_43
dal 20 lug 2015
al 25 lug 2015

“Chi è vuluto bene, nun s’o scorda” di Rosk&Loste

“Chi è vuluto bene, nun s’o scorda” è un omaggio ai sogni della comunità locale, attraverso riferimenti di…

Aziende

 
Ceres_Corn79_INWARD_21
dal 17 lug 2015
al 24 lug 2015

Torino: ”Blu Cerebrale”, di Corn79

La prima tappa della campagna nazionale ”In Strada C’è Colore” che abbiamo ideato per Ceres è partita da Torino: la scelta…

Aziende

 
Ceres_ZEDZ_Livio Ninni - www.livioninni.com_6
dal 02 lug 2015
al 20 set 2015

Ceres, Square23 ed INWARD portano Zedz a Torino

Dopo aver dato il via alla collaborazione con Ceres, prima con il Ceres Tram e la creatività di…

Aziende

 
CeresTram_Made_INWARD_2
dal 07 mag 2015
al 20 mag 2015

Ceres Tram a Milano

La nostra collaborazione con Ceres è iniziata nel mese di maggio 2015, con la puntata zero di un programma nazionale.…

Aziende

 
 
 
15
20 giu 2015

W3 per la Giornata Internazionale del Rifugiato

INWARD ha stretto collaborazione con il GUS – Gruppo Umana Solidarietà per portare il format W3 al porto della Città di Ancona, per la Giornata Internazionale…

Sociale

 
villa_romana_inward_08
dal 17 giu 2016
al 24 giu 2016

INWARD e ShaOne per la Villa Romana Caius Olius Ampliatus a Napoli Est

Sulla facciata d’ingresso della parete di cinta della Villa di Caius Olius Ampliatus a Ponticelli, Paolo ShaOne Romano…

Sociale

 
inward_siani_74
dal 19 set 2016
al 23 set 2016

Un Murale per Giancarlo Siani

L’idea di realizzare una grande opera di street art dedicata a Giancarlo Siani, giovane giornalista pubblicista napoletano ucciso…

Sociale

 
''Ponticelli Street Art Tour'': laboratorio in aula informatica
10 mag 2016

Napoli est, progetto Ponticelli Street Art Tour

Abbiamo rafforzato la nostra presenza sul territorio di Napoli est e il legame con gli istituti scolastici locali…

Sociale

 
 
16 apr 2016

Napoli est: partono i tour di street art al Parco dei Murales

Dopo aver annunciato, nei mesi scorsi, il lavoro orientato alla creazione di un vero e proprio Street Art…

Sociale

 
Lo trattenemiento de peccerille_10-
dal 19 dic 2015
al 10 feb 2016

“Lo trattenemiento de’ peccerille” di Mattia Campo Dall’Orto

La lettura come stimolazione della fantasia e ripensamento creativo della realtà: è questo il tema intorno a cui…

Sociale

 
Presentazione_CNR_INWARD_1
13 gen 2016

Il Parco dei Murales

A partire dal successo della prima grande opera firmata da Jorit AGOch a Napoli Est, ci è stato chiesto…

Sociale

 
INWARD_Zed1_Ponticelli_18
dal 13 lug 2015
al 20 lug 2015

“‘A pazziella ’n man’ ‘e criature” di ZED1

“‘A pazziella ’n man’ ‘e criature” è un’articolata rappresentazione dell’importanza e della qualità del gioco per i minori,…

Artisti

 
 
 
INWARD_Muro_Festival
dal 03 lug 2014
al 08 mag 2016

Relazioni e ricerca sulla street art in Portogallo

INWARD è l’unico ente italiano a far parte del Comitato Scientifico Onorario di Urban Creativity, contribuendo ad impostare le linee di ricerca…

Europa

 
Alcuni dei più famosi writers napoletani in posa con The Godfather of Graffiti, Richard Seen Mirando, Napoli, 2010. La mostra segnò anche l'inizio del progetto di creatività urbana per il sociale CUNTO.

INWARD Internazionale

La nostra attività internazionale si è concentrata, nel tempo, su due dimensioni in particolare: da un lato, la…

Europa Mondo

 
Missione a Mosca: Luca Borriello, direttore ricerca INWARD, presenta il modello di valorizzazione della creatività urbana al pubblico del WINZAVOD Centre for Contemporary Art
dal 21 giu 2012
al 04 lug 2012

INWARD in Olanda e in Russia

Nel 2012, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri ed in un’ottica di internazionalizzazione del modello, INWARD è volato a…

Mondo

 
Firma del Memorandum of Understanding sulla Street Art tra Ines Machado, responsabile della GAU Galeria de Arte Urbana del settore Patrimonio della Città di Lisbona, Luca Borriello, direttore ricerca INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana, Igor Ponosov, street artista, curatore e direttore del programma The Wall presso il WINZAVOD Centre for Contemporary Art di Mosca, Thomas Menjou, street artista e capo dell’organizzazione internazionale londinese di promozione di graffiti writers Ground Release e Jochem Cats, street artista e operatore della Stichting Aight e della Haags Graffiti Platform de L’Aja (2012)
20 dic 2011

Urban Creativity Alliance

Nel 2011 si è svolta a Napoli, con il supporto del Ministero degli Affari Esteri, la prima riunione delle…

Mondo

 
 
European_Graffiti
dal 13 lug 2011
al 21 lug 2011

European Graffiti

“European Graffiti” è stato un progetto sostenuto da ANG – Agenzia Nazionale Giovani (Azione 4.3 del Progetto Gioventù in…

Europa

 
 
re.work
15 giu 2015

Napoli Smart City Ante Litteram

Nell’ambito di Giugno Giovani 2015, promosso dall’Assessorato ai Giovani e Politiche Giovanili, Creatività e Innovazione del Comune di…

Inward

 
w3_inward_troisi_01
dal 14 lug 2005
al 20 giu 2015

W3 Writing al Cubo

Al principio della nostra attività, dinanzi alla necessità presentataci da non pochi enti pubblici e/o privati di riposizionare…

Artisti