Comitato di Ricerca

Cristina Greco

Roma, Italia

Cristina Greco, Ph.D in Comunicazione presso la Sapienza Università di Roma, è cultore della materia per l’insegnamento di Scienze semiotiche del testo e dei linguaggi dello stesso Ateneo e tutor dell’area di ricerca sul graphic novel e sul rapporto tra creatività e spazi urbani. Ha svolto un periodo di ricerca presso la Facoltà di Filosofia, Arti e Lettere dell’Université Catholique di Louvain in Belgio. È co-fondatrice del LARS (Laboratorio Romano di Semiotica), diretto da Isabella Pezzini, membro dell’AISS (Associazione Italiana di Studi Semiotici) e dell’Osservatorio scientifico della memoria scritta, orale, filmica e del patrimonio autobiografico. Organizzatrice del workshop “La strada: creatività urbana e arte pubblica” per la Biennale dello Spazio Pubblico 2015. Porta avanti una ricerca sul rapporto tra la presenza degli immigrati in Italia e gli spazi pubblici. Su questi temi ha scritto articoli e presentato interventi in congressi e seminari nazionali e internazionali. Tra le monografie ha pubblicato Graphic novel. Confini e forme inedite nel sistema attuale dei generi (Nuova Cultura 2014). Gli articoli recenti sono: “Street Art. Il caso della stazione metro Pietralata” in Ilaria Tani, a cura di, Paesaggi metropolitani. Teorie, modelli, percorsi (Quodlibet 2014); “Street Art ludica. Il gioco e la creatività urbana come spazio di confine e riconquista di una dimensione collettiva”, in Arti del vivere e semiotica: tendenze, gusti, estetiche del quotidiano, E|C (Nuova Cultura 2015); “La costruzione del sé e dell’altro: il caso del postcolonialismo italiano nel romanzo grafico”, in Bovo Romœuf M. e Manai, a cura di, Memoria storica e Postcolonialismo: il caso italiano (Peter Lang 2015).