Comitato di Ricerca

Matteo Bandiello, co-fondatore e curatore del progetto Viavai

Matteo Bandiello

Poggiardo, Italia

Matteo Bandiello è nato nel 1990 a Poggiardo (LE), attualmente vive e studia a Milano dove frequenta l’ultimo anno di fotografia presso l’Istituto Europeo di Design, è curatore e co-fondatore di Viavai Project. Nel 2014 decide di rientrare per un periodo in Salento, il tempo necessario per consentirgli di strutturare e avviare insieme a Niccolò Fortunato e Biagio Villa Viavai project. L’intento del progetto è quello di sviluppare sul territorio Salentino un museo a cielo aperto attraverso il coinvolgimento e l’intervento di artisti tra i più interessanti d’Europa, America Latina e Russia. Per citarne alcuni: 108, Tellas, Pastel, Alexis Diaz, Ozmo, CT, Basik, Ever, Alberonero, Sten Lex, Alexey Luka, Sbagliato, 2501. Racale viene individuata come base e fulcro del progetto accogliendo i primi artisti, è Tellas che nel febbraio del 2014 regala alla cittadina la prima opera su muro.È sempre a Racale ( nel maggio del 2016 ) che si tiene il primo talk di Viavai in collaborazione con altre comunità locali insieme agli amici di Altrove ed Incipit. Il progetto, nel suo sviluppo, ha coinvolto altri comuni con l’obiettivo di ampliare la “galleria”. Casarano, Matino, Torresuda, Torre San Giovanni, hanno aderito al progetto. Ad oggi sul territorio si possono contare all’incirca 50 opere.  L’intento di Matteo Bandiello, a breve, è quello di continuare a sviluppare insieme ai due co-fondatori il progetto. Matteo Bandiello è componente del team nazionale di esperti di street art promosso da INWARD.