Comitato di Ricerca

Mattia_Campo_Dall_Orto

Mattia Campo Dall’Orto

Gorizia, Italia

Mattia Campo Dall’Orto, dottore in Scienze Internazionali e Diplomatiche, dal 2006 al 2012 ha collaborato con la Cattedra di Antropologia dell’Università di Trieste conducendo ricerche sulle forme contemporanee di espressione e creatività nelle sub-culture urbane. Mattia Campo Dall’Orto è autore di “Borderline – Arte al confine, arte al confino”, volume pubblicato dal Consorzio Culturale del Monfalconese (Ronchi dei Legionari, 2012) e curato dall’Associazione Macross. Il libro, con approccio antropologico, confronta le diverse scuole di pensiero tra generazioni di creativi, le forme di aggregazione e l’evoluzione dei canoni rappresentativi dal graffitismo alla street-art, dai Post-graffiti all’Arte Pubblica. Nel 2016 cura il catalogo “Visioni Urbane” edito dal Museo Casa Cavazzini di Udine e “MonfArt” edito dal Comune di Monfalcone. Mattia Campo Dall’Orto è stato relatore in conferenze dedicate al writing presso il Politecnico di Milano, la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia e per il Centro Studi Internazionali Heliopolis (Trieste). Attualmente è referente nel Friuli Venezia Giulia per INWARD. Organizza eventi di graffiti-writing dal 1997 e dal 2002 ha organizzato il festival “Scimmie in gabbia”, che ha raggiunto la decima edizione. Dal 2009 opera per Macross, Associazione per la Creatività Urbana con sede in Friuli Venezia Giulia. Come operatore culturale, sviluppa e conduce progetti nazionali e internazionali nell’ambito dell’Arte Pubblica. Ha progettato e curato eventi di street-art legati alla mobiltà internazionale e ha proposto la prima rete transfrontaliera di creatività urbana. Come youth worker, conduce workshop per teenagers, disabili, rifugiati politici e persone in condizioni di rischio di disagio. Oltre a fornire strumenti creativi, questi percorsi educativi hanno i seguenti scopi: promuovere l’integrazione sociale, valorizzare la libera espressione artistica e prevenire azioni di vandalismo. Come artista indipendente spazia dalla pittura all’arte urbana, installazioni, calligrafia, stampa d’arte e libri d’artista. Mattia Campo Dall’Orto è componente del team nazionale di esperti di street art promosso da INWARD.